Milano e la bicicletta nel cortile

4 Dicembre 2015|Diritto Condominiale|

Siamo stati contattati da numerosi lettori milanesi in seguito alla pubblicazione del nostro post “Viva la bicicletta nel cortile! Abbasso la bicicletta nel cortile!”, il quale ha destato molta curiosità e vivo interesse.

Molti di voi ci hanno infatti contattato per chiederci effettiva conferma della possibilità di parcheggiare la bici nel cortile oppure per chiederci chiarimenti a fronte delle lamentele da parte di alcuni vicini o a fronte del divieto imposto dal condominio.

Nel nostro post avevamo evidenziato che Milano, come peraltro Torino, pur non avendo investito in modo incisivo nella viabilità dedicata ai pedali, ha comunque da tempo inserito nel Regolamento Locale di Igiene la possibilità di parcheggiare la bicicletta nel cortile, facendo così un passo avanti nell’incentivare l’uso del velocipede in città.

biciclette in cortile

Infatti si legge  nel Regolamento Locale di Igiene del comune di Milano, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 172 del 9 maggio 1994,  che “in tutti i cortili esistenti o di nuova edificazione deve essere consentito il deposito delle biciclette di chi abita o lavora nei numeri civici collegati al cortile“.

A rafforzare ulteriormente tale diritto, è intervento anche il nuovo Regolamento Edilizio di Milano, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 27 del 2 Ottobre 2014, il quale prevede per tutti “i cortili delle nuove costruzioni l’obbligo di individuare spazi idonei per il parcheggio delle bici di chi abita o lavora negli edifici accessibile dal cortile”.

Alla luce di quanto sopra, chi è contrario si deve proprio mettere il cuore in pace. Nei vecchi cortili milanesi non si può vietare il parcheggio di biciclette e in tutti i cortili meneghini di nuova edificazione, in base alla superficie, devono esserci obbligatoriamente un minimo di posti bici,  tenuto anche conto del numero delle unità immobiliari presenti nell’edificio.

Se non bastasse, rammentiamo che il Tribunale di Milano nella innovativa sentenza n. 11380 del lontano 12 aprile 1997, evidenziò che nei cortili milanesi è consentito il parcheggio delle biciclette, anche in presenza di un regolamento condominiale che preveda espressamente il divieto di riparo delle bici. Ricordiamo infatti che il regolamento condominiale, per la sua natura privata, è subordinato sia al Regolamento Locale d’Igiene sia al Regolamento Edilizio del Comune di Milano, norme di ordine pubblico e vincolanti per tutti.

E allora, cari amici milanesi, senza ombra di dubbio, potete parcheggiare la vostra bici nel cortile, anche se il regolamento del vostro condominio lo dovesse vietare.

A presto! L’avvocato sempre con te!


Hai trovato interessante questo articolo?
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Chiedi una consulenza
Ricevi notizie ed approfondimenti legali con la newsletter di Studio Legale Bordogna
close-image